Il tg si spoglia

Si chiama "Spicy Tg" ed la nuova trovata della rete TV Antenna 3. Silvia Rocca, sorella di Stefania, si occupa di una rubrica in cui intervista i vari personaggi del mondo dello spettacolo completamente nuda

Il tg si spoglia Il tg si spoglia

Partirà a marzo Spicy Tv, la nuova trasmissione di intrattenimento "pepato", in onda su Antenna Tre e sulle tv locali ad essa collegate, in modo da garantire la copertura nazionale.

Dopo la fortunata esperienza di Spicy tg, dalla coproduzione tra Made e Antenna tre, nasce questo innovativo format tv, una trasmissione di intrattenimento leggero che prende spunto dal mondo dell'eros, che da quest'anno offre tutti i capisaldi della tv generalista: un vero e proprio tg, condotto da due vestitissimi giornalisti, (Caterina Ammassari e Roberto Trapani), le telepromozioni, quiz, i cartoni animati, le fiction e le annunciatrici che presentano ogni singolo spazio.

Anche in questa nuova edizione, c'è lo spazio dedicato alle "Naked Words", condotto da Silvia Rocca, giornalista e scrittrice, che in costume adamitico riproporrà le ormai celebri interviste alle personalità del mondo dello spettacolo, dello sport, della cultura e della politica.

"Davanti a me i personaggi riescono a mettersi a nudo molto più che da Bruno Vespa" spiega la Rocca lasciandosi andare più che altrove a confessioni di vario genere. "Certo ogni tanto l'occhio cade, ma poi le mie domande si fanno più serie e incalzanti e allora sono costretti a concentrarsi!".

Tra le novità di Spicy Tv c'è il "Quizhardo", un gioco condotto dall'ex letterina Ludmilla Radchenko che sottoporrà i concorrenti a domande sul mondo dell'eros; le "Sexy Cam", ovvero le candid camera di Spicy.

A tal proposito Pietro Bernasconi, Amministratore Delegato di Antenna Tre, ha dichiarato: "Ci attendiamo dalla nuova serie una definitiva affermazione di Spicy, un prodotto con un taglio molto ironico, sottile, provocatorio senza tuttavia essere mai volgare.

E in tal senso ci siamo impegnati a garantire al programma la copertura di tutto il territorio nazionale, coinvolgendo nel progetto le principali emittenti areali del paese".  

  • ©RIPRODUZIONE RISERVATA