Sono l’auto di Google, mi hanno dato la patente e mi guido da sola

Il Nevada ha rilaciato targa e libretto a una vettura senza conducente. Presto la California seguirà l’esempio

Sono l’auto di Google, mi hanno dato la patente e mi guido da sola Sono l’auto di Google, mi hanno dato la patente e mi guido da sola

di Guido Castellano

Il suo è stato un esame difficile da superare. Prima di ricevere targa e permesso di circolazione, infatti, ha dovuto percorrere 225 mila chilometri senza incidenti. Una prova quasi impossibile per un essere umano che invece la «driverless car», la prima auto che si guida da sola, progettata dalla Google, ha superato brillantemente. Non solo percorrendo strade desertiche, ma attraversando paesi, città, la Strip di Las Vegas, il Golden gate bridge e il traffico di San Francisco. Lo stato del Nevada è stato il primo ad approvare ufficialmente questo tipo di veicoli, che per essere riconosciuti monteranno targhe diverse. Saranno rosse, con il simbolo dell’infinito seguito da un numero. La Toyota Prius modificata dalla Google monta, orgogliosa, la targa «001». La California, secondo il senatore Alex Padilla, «sarà il prossimo stato ad approvare le auto guidate da computer, radar e sensori».

  • ©RIPRODUZIONE RISERVATA