Leica M, la full-frame che fa "scandalo"

La casa tedesca fa debuttare la sua prima fotocamera della serie M dotata di Live View e funzionalità video. Schiaffo alla tradizione o rivoluzione inevitabile?

Leica M, la full-frame che fa "scandalo" Leica M, la full-frame che fa "scandalo"
Credits: Leica

di Roberto Catania

Ai palati fini della fotografia non sarà certo passata inosservata l’uscita della nuova Leica M. Innanzitutto perché come ogni nuovo annuncio della casa tedesca si tratta di un evento da gustare come un bicchiere di buon whisky invecchiato; in secondo luogo perché siamo di fronte alla prima Leica con sensore Cmos; infine, e qui ci sarà molto da discutere, perché si tratta del primo modello della Serie M che integra il Live View e il supporto ai video.

Anche la più austera e conservatrice fra le aziende che producono macchine fotografiche, quindi, volta pagina e si piega a quelle funzionalità "user-friendly" che nel mondo reflex e mirrorless sono ormai di routine. Una mossa farà storcere il naso ai puristi e agli amanti della tradizione ma che d’altro canto sarà accolta con piacere da tutti coloro che caldeggiavano questo vento di rinnovamento già da qualche tempo.

Tutto si gioca sul nuovo Cmos full-frame da 35 millimetri, un sensore che mette sul piatto tutta una serie di risorse di un certo peso: 23,7 megapixel di risoluzione, sensibilità fino a 6400 ISO equivalenti, raffica da 3 frames al secondo, solo per citare le principali.

Leica-M-1

Ovviamente il passaggio ad un sensore Cmos, in luogo del canonico CCD, consente alla nuova Leica M di poter sfruttare il display da 3 pollici al posto del mirino. Insomma, piaccia o meno, il Live View è arrivato anche sulle Leica.

Ma l’innesto più rilevante riguarda chiaramente l’arrivo delle funzionalità video, un innesto che di fatto consentirà a tutti i fortunati possessori della nuova Leica M di registrare filmati in HD a 25fps. Video a dire il vero un po' pesanti, giacché non ci sarà la possibilità di comprimere il risultato in un formato leggero (come ad esempio l'H.264), ma comunque in grado di portare la nuova portacolori della casa della L verso il fatidico next level.

Insomma, il dado è tratto. Anche Leica ha cambiato pelle per essere pronta ad affrontare non solo le sfide della fotografia nuda e cruda ma anche quelle della multimedialità a tutto tondo (foto, video e audio).

La nuova Leica M arriverà sul mercato a partire dal 2013 a un prezzo di 6200 euro; chi volesse spendere qualcosa in meno potrà ripiegare sulla più economica Leica M-E , versione evoluta della M9, proposta a un prezzo di 4800 euro.

Seguimi su Twitter: @TritaTech

  • ©RIPRODUZIONE RISERVATA