Terremoto: la terra si solleva di 15 centimetri

Una mappa della deformazione del suolo nelle zone emiliane colpite dal sisma

Terremoto: la terra si solleva di 15 centimetri Terremoto: la terra si solleva di 15 centimetri
Terremoto: in azzurro le aree poco deformate, in rosso quelle di massimo sollevamento

di Angelo Piemontese

Nelle aree più colpite dallo sciame sismico che ha investito l’Emilia Romagna nella notte di domenica 20 maggio e ancora questa mattina, 29 maggio, la superficie terrestre si è sollevata fino a 15 centimetri. Lo rivelano i dati forniti dai satelliti COSMO-SkyMed dell’Agenzia spaziale italiana ed elaborati da un team di ricercatori coordinati da Eugenio Sansosti del Cnr e Stefano Salvi dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia.

I quattro satelliti italiani sono stati precettati dalla Protezione Civile poche ore dopo la prima scossa per acquisire nel modo più rapido possibile informazioni sui mutamenti geologici in atto e sulle deformazioni post sisma. E i satelliti hanno assolto pienamente il loro compito, grazie alle osservazioni radar effettuate dallo spazio la sera del 23 maggio.

Confrontandole con quelle della sera del 19, poche ore prima del sisma, i ricercatori hanno potuto elaborare una «mappa di deformazione» della zona, evidenziando un sollevamento del suolo dovuto alla rottura della faglia sismica al di sotto di 2 chilometri di profondità. In pratica, la parte nord di questa parte della Pianura padana si è infilata sotto la zona meridionale, accavallandosi e creando un innalzamento del suolo.

Per rendere più comprensibile il fenomeno, è stata rielaborata una mappa di google Earth: in azzurro si vedono le aree poco deformate, invece in rosso quelle di massimo sollevamento. I satelliti della costellazione Cosmo-SkyMed si sono rivelati fondamentali per raccogliere dati con qualsiasi condizione atmosferica grazie ai loro potenti radar, che hanno permesso di poter osservare anche quando le zone colpite erano coperte da intense coltri di nuvole.

  • ©RIPRODUZIONE RISERVATA