Giornata Mondiale senza fumo: ti aiutiamo a smettere

Un'iniziativa di Panorama.it per la Giornata Mondiale senza tabacco: la dottoressa Siracusano del Centro Antifumo dell' Humanitas, risponde ai nostri lettori che vogliono spegnere per sempre la sigaretta

Giornata Mondiale senza fumo: ti aiutiamo a smettere Giornata Mondiale senza fumo: ti aiutiamo a smettere

Oggi, Giornata Mondiale senza tabacco , non avete più scuse per dire basta e spegnere quella sigaretta. Gli italiani, dal 2009 ad oggi, hanno aumentato il consumo di sigarette: ne fumano mediamente 13,9 al giorno, quasi una in più rispetto al 2009, restando comunque sotto la media europea (oltre 14 sigarette), un po' in calo rispetto al passato. Preoccupante il numero di giovanissimi che inizia a fumare: il 28 per cento dei cittadini Ue di più di 15 anni fuma e il 70 per cento dei fumatori e degli ex fumatori si è abituato a fumare prima dei 18 anni.  

Fortunatamente però, secondo uno studio di Eurobarometro, il 60 per cento dei cittadini comunitari è a favore di misure antifumo per rendere il tabacco meno visibile e quindi meno attraente. Degli italiani intervistati, il 62 per cento è pronto a vietare la vendita delle sigarette nei distributori automatici; il 63 per cento concorda per aumentare le tasse; il 65 per cento è favorevole sia a tenere sigarette e tabacco fuori dalla vista dei clienti nei negozi, sia a vietare la riproduzione sui pacchetti di logo promozionali. Non solo. Il 69% degli italiani intervistati è pronto anche a mettere al bando la pubblicità del tabacco nei punti vendita, e l'aggiunta di gusti alla sigaretta.

Ma se, riflettendo magari sui gravissimi danni provocati dal fumo, oggi decidete seriamente di smettere, ecco un aiuto importante. La dottoressa Licia Siracusano, responsabile del Centro Antifumo dell'Istituto Humanitas di Milano , risponderà a tutte le domande, i dubbi, le richieste dei nostri lettori.

Basta scrivere la domanda da rivolgerle nei commenti in coda a questo articolo, o inviarla via facebook o via twitter alla redazione. Noi le gireremo tutti i vostri quesiti e lei risponderà online.

Allora, siete pronti a spegnere quella sigaretta? Scriveteci!

  • ©RIPRODUZIONE RISERVATA